RSS Feed

Cose che vi possono interessare di me

Ho un diploma di maturità artistica con specializzazione in architettura.

Dopo un anno di esami passati con diversi livelli di fatica, ho deciso che il mondo quadrato dell’edilizia non faceva per me. Di Calatrava, Zaha Hadid, Renzo Piano e Norman Foster ce n’è uno o due per generazione, e io non facevo parte della categoria. Da Architettura a Ferrara ho imparato che “l’architetto è un muratore che sa il latino” e che l’amore per il proprio lavoro si porta sempre sul cuore, in genere sotto forma di matita. Grazie, Lunazzi.

Poi ho fatto un anno di DAMS. DAMS teatro. E ancora mi chiedo: perchè DAMS? Perchè TEATRO? BOH!

Ho preso una qualifica professionale in grafica, e già mi vedevo a dominare il mondo con un semplice click di mouse. Non è successo, ma ho conosciuto qualche bella persona per cui è valsa veramente la pena di incontrare la mandria di carogne fetenti che appestano il mondo della creatività. Ferite premiate con un bene superiore, tanto valeva farsele.

Con la grafica sono arrivati i giochi di ruolo dal vivo, una fase accolta con gioia, vissuta con passione, e finita senza rimpianti, che mi ha lasciato tanti bei ricordi al di la degli occhi e una dolce metà al di la del cuore.

La dolce metà mi ha spinto dove sarei dovuta andare immediatamente dopo le superiori ma non avevo avuto il coraggio di fare: l’Accademia di Belle Arti, corso di fumetto e illustrazione. Qui mi è stato fatto notare che le capacità per vivere di arte le ho sempre avute ma non ci ho mai creduto (Grazie Faeti), che se scrivere mi veniva naturale perchè non buttarsi? (Grazie Casali), e che il crime e la fantascienza sono il fondamento della nostra società (Grazie, Magister Catacchio. Ave!).

E adesso? Adesso sono una precaria che sogna.

Sogno una villetta cielo-terra a Earl’s Court, zona 2 di Londra, con un bassetthound di nome Nigel che aspetta scodinzolando vicino al cancello che torni da lavoro. E lavoro alla BBC o alla E4 nel settore creativo rivolto alla produzione di serie televisive, forse sono soggettista, storyboarder, magari sceneggiatrice, chi lo sa!

Però intanto speriamo che mi prendano a fare la piadinara.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: